comuni italiani

Emilia Romagna


Emilia Romagna >>

Manifestazioni in Emilia Romagna


mercante in fiera

Fiere e mercatini in Emilia Romagna

Modenantiquaria che si svolge nel capoluogo di Modena rappresenta una delle più importanti e raffinate manifestazioni nazionali d'antiquariato.

Il Mercanteinfiera di Parma rappresenta invece il primo spazio che da un'identità al modernariato e alle arti decorative del 1900.

Questi due esempi testimoniano come l'Emilia Romagna sia importante per l'oggetto antico o d'epoca. Grazie alle manifestazioni di questo genere ma anche per il gran numero di collezionisti che vive da queste parti. Gli oggetti più amati sono i mobili, apparecchiature radiofoniche, penne stilografiche e orologi.

Bologna rappresenta invece la capitale del vintage: il venerdì e il sabato, nel mercato della Montagnola in piazza VIII Agosto, c'è un grande settore dedicato all'abbigliamento. Quello che si può trovare a Bologna e provincia è dunque il vero e proprio capo unico di grande originalità. E soprattutto a prezzi contenuti. Ad esempio le giacche dei beatnik londinesi degli anni '60, i maxicappotti e i montoni degli anni '70, il coloratissimo look hippy, ma anche elegantissimi frac, smoking e gessati, abiti per signora degli anni '40 e '50, e giubbotti e sacche militari d'ogni epoca ed esercito.




Anche la passione per l'apparecchiatura radiofonica è parecchio diffusa nella regione e si può constatare nella grande quantità di radio presenti su tutti i banchi dei mercatini dell'Emilia Romagna. Ce ne sono per tutti i gusti e le tasche: dalle vecchie radio in radica a quelle degli anni '30, passando per quelle della Philips o le inglesi della Bush e le tedesche Telefunken in bakelite, fino agli apparecchi di design italiano e ai primi modelli a transistor.

La passione per l'apparecchiatura elettrica, tecnologica e scientifica in certi mercati si estende anche a strumenti ottici, di laboratorio e fotografici. Esempio tipico è Photo, la manifestazione che si tiene a Borgonovo in provincia di Piacenza ogni seconda domenica di aprile e settembre , dove si può trovare esposto una grande quantità di materiale fotografico di tutti i generi.