comuni italiani

Andria


Puglia >> Provincia di Bari >> Comuni in Provincia di Bari

Andria



Andria

Importante città della Puglia, in provincia di Barletta Andria Trani, con 69.499 abitanti., a 151 m di altezza sulle più basse pendici orientali delle Murge. Il territorio, prevalentemente calcareo e con diversi fenomeni carsici, tra i quali la grande dolina di Andria, ampia 200 m e profonda 28, è intensamente coltivato a viti, olivi, mandorli e ortaggi; vaste zone sono anche a seminativi e a pascolo.

Notevole l'industria collegata con l'agricoltura (industria armentizia, stabilimenti vinicoli, oleifici, mulini). Il comune di 399,8 kmq, conta 70.831 abitanti (77.514 nel 1991).

Storia. Supposta colonia greca, acquistò importanza solo nel sec. XI, quando venne in potere del normanno Pietro I, conte di Trani, che, fortificatala, vi sostenne gli attacchi di Roberto il Guiscardo nel 1057 e nel 1073; solo agli inizi del sec. XII è ricordata come sede vescovile.




Fu devota a Federico II, che vi edificò un castello e vi fece spesso soggiorno; sotto gli Angioini fu infeudata a vari signori, fino a passare come ducato alla casa Dei Balzo ed essere poi portata in dote da Elisabetta Del Balzo a Ferdinando d'Aragona, re di Napoli (1496), che la unì al regno; successivamente venne concessa alla casa Carafa (1518). Durante la rivoluzione del 1799 fu devastata dagli insorti perché fedele ai Borboni.

Duomo (XII sec.). Costruzione romanica, sorta su una chiesa primitiva, che oggi fa da cripta, rifatta a metà del XV, fu poi molto rimaneggiata. All'interno, nella Cappella di S. Riccardo, avrebbero pregato i campioni italiani prima di avviarsi al campo della disfida di Barletta. nella cripta, due tombe: sarebbero quelle di Jolanda di Brienne e di Isabella d'Inghilterra, mogli di Federico. Il Campanile a cuspide del XII e XIV.

Sant' Agostino (XIII sec.).
Fondata dai Cavalieri Teutonici, passò nel 1316 agli Agostiniani. Ha un grandioso portale gotico del XIV preceduto da due colonne antiche con capitelli medievali. L'interno è stato rifatto a stucchi in periodo barocco.

San Domenico (1398). Costruzione del tutto rimaneggiata, ha un portale rinascimentale (1510) e un campanile barocco. In sacrestia, il famoso Busto di Francesco II del Balzo, duca d'Andria, in veste di terziario, opera del Laurana (1472).

San Francesco (1230).
Chiesa compiuta nel 1346, alterata nel XVIII, conserva due portali a ogiva sulla facciata e sul fianco destro. Notevole campanile barocco (1760-72).

Santa Croce (IX sec.). Parte di una laura o cripta basiliana con affreschi del XIII e XV. Scavata nel tufo, appartenne a uno dei tanti conventi, spesso sotterranei, che i monaci basiliani, rifugiatisi in Occidente, fondarono in Puglia.





INFORMAZIONI UTILI:

STATO : Italia
REGIONE : Puglia
ALTITUDINE : 151 m s.l.m.
SUPERFICIE : 399,8 kmq
ABITANTI : 70.831
FRAZIONI : Montegrosso, Troianelli, Castel del Monte
COMUNI CONTIGUI: Trani, Spinazzola, Minervino Murge, Canosa di Puglia, Corato, Barletta, Ruvo di Puglia
CAP : 70031
PREFISSO TEL. 0883
NOME ABITANTI : Andriesi
FESTA PATRONALE: 4 Aprile
SANTO PATRONO : San Riccardo di Andria
GIORNO DI MERCATO : Il Venerdì






Foto di Andria

Castel del Monte Paesaggio pittoresco Palazzo del Municipio
Castel del Monte Piazza Vittorio Emanuele II

Palazzo del Municipio