comuni italiani

Natale 2018 a Palermo


Natale in Italia >> Natale in Sicilia

Feste di Natale a Palermo

Le seguenti pagine sono dedicate al Natale, la festa più bella dell'anno, il momento atteso da grandi e piccini, mamme e papà. Natale vuol dire amore, neve, regali, cartoline, disegni, decorazioni ed addobbi che si possono trovare in tutta Palermo.



Natale 2012



Nel periodo natalizio vengono organizzate a Palermo diverse feste e concerti, nei locali ma anche in famiglia, vi è infatti la voglia di stare insieme, trascorrere il tempo a cena mangiando il pandoro e il panettone, cercando di passare davvero un buon Natale, in attesa dell'arrivo di Babbo Natale a Palermo.












A Nuvena di Natali a Castelbuono

Dalle sei di mattina del 16 dicembre si entra a pieno titolo nel clima di Natale…inizia a nuvena. All’alba sarà la congregazione di Maria Santissima Addolorata a destare il paese con le dolci note dei canti e del Viaggiu di Maria e San Ciuseppi… da domani sera invece saranno i Lorimest che per le edicole votive canteranno u Viaggiu e le laudi.

La tradizione di purtari a nuvena è molto antica. oggi a Castelbuono si conserva, come cantata per le edicole, solo quella di Natale…ma fino a poco tempo fa ne esistevano diverse. a Nuvena era il modo per solennizzare le feste, per far clima di festa e onorare il santo con il canto. i cantori erano avvolti da quell’aura di mistero e misticismo che li rendeva, per il breve periodo del canto, degli esecutori speciali, capaci di comunicare con l’altissimo tramite ciaramedde, friscaletti, chitarri, mandulini e sunagghia….. gente comune, artigiani (per le varie novene) o pastori (per quelle delle festività natalizie) si offrivano di purtari a nuvena in giro per le case, le edicole, le chiese in cambio di cibo, un bicchiere di vino e molto raramente qualche spicciolo. La regina di tutte le novene era sicuramente la novena di Natale. operata da questi cantori o dai singoli, conosciuta più o meno integralmente un pò da tutto il popolo, cantata perfino in chiesa. u Viaggiu Dulurusu è un testo talmente radicato nella tradizione locale da essere creduto autoctono…in realtà è una delle mille varianti di un testo di Binidittu Annuleru (pseudonimo del canonico Antonio Diliberto) scritto a metà del settecento e che ebbe una vastissima diffusione nell’isola.

Al Canto della novena si accompagnavano e si accompagnano altri brani presi dalla tradizione locale, importati, canti popolari diffusi (tu scendi dalle stelle) e immancabile u Ballittu (solo suonato) e a Pasturali (l’annunzio ai pastori della Nascita del redentore).

Lo schema compositivo era uguale a quello di tantissime altre novene, ma a memoria degli anziani non ve ne erano di così partecipate come quella di Natale. e possiamo crederci bene se si pensa che la prima messa ad essere celebrata era quella mattutina (al Pater Noster) presso le chiese di Sant’Antonio Abate e dei Cappuccini, proprio per tutti i lavoratori.

Altre novene del periodo natalizio di cui abbiamo sentore erano quella all’Immacolata ( che apriva l’iter festivo) e quella o Battisimu (sei gennaio) che poteva ridursi anche a una cinchina o un triduu ( che chiudeva). ad oggi sia della prima che della seconda rimangono soltanto testi.

Fuori dal periodo di Natale erano invece molto richieste a Nuvena a Sant’Antoniu, a Nuvena a Madonna, a Nuvena a San Viciinzi, a Nuvena e Muorti, a Cinchina a Pruvvidiinzia, a Nuvena a Santu Sidoru,  u Triduu a San Piitri (di cui non ho potuto documentare testi), a Nuvena a Santu Ispiritu (di cui restano brandelli).  con tutt’altra modalità si svolgeva la quindicina dell’Assunta detta dà Sciusa che si concludeva con a Trapassioni, pochissime notizie abbiamo della novena a Sant’Anna. canti non novenali si svolgevano in tantissime altre ricorrenze come ad eseprio il tre Maggio (festa della Croce), il venerdi Santo, il 14 settembre ( u crucifissi)



Date:dal 16 dicembre 2018 al 25 dicembre 2018


Maggiori info su: https://castelbuonizzando.wordpress.com







Fiera di Natale a Palermo

Torna l’appuntamento con la Fiera di Natale nella città di Palermo: un appuntamento immancabile tra gli eventi di Natale e Capodanno in Sicilia.

Palermo si prepara anche quest’anno ad accogliere il grande appuntamento di Natale che vedrà l’artigianato locale e le tipicità natalizie protagoniste della piazza principale di Palermo. Produttori locali di tipicità enogastronomiche, artigiani, artisti e molto altro ancora per un appuntamento veramente ricco di opportunità di acquistare regali di Natale, dolci e prodotti enogastronomici della Sicilia e prodotti d’artigianato unici.

La Fiera di natale 2018 di Palermo si terrà dal 16 al 25 Dicembre 2017 presso Piazza Unità d’Italia.



Date:dal 16 dicembre 2018 al 25 dicembre 2018


Maggiori info su: https://divertimentitalia.com







Presepe vivente di Termini Imerese

Anche questo Natale torna uno degli appuntamenti ormai immancabili per le festività natalizie nella città di Termini Imerese: Il Presepe Vivente che per l'ennesimo anno, il 18 e il 26 dicembre e il 6 e l’8 gennaio 2018 dalle 17.00 alle 21.00 colorerà e riscalderà il centro storico termitano, con la formula ormai consueta di rappresentare i momenti salienti della natività secondo gli episodi raccontati nel Vangelo.

Accompagnati dagli apostoli che conobbero Gesù e le vicende relative alla nascita del Cristo a Betlemme, si intraprenderà un viaggio in una Termini affascinante, poco conosciuta, in cui si assiste a diverse scene determinanti per la comprensione e la corretta interpretazione del Natale raccontato dai Vangeli. Dall’Annunciazione all’ incontro tra i Magi ed Erode, dal censimento romano alla scena che rappresenta la locanda dove Maria e Giuseppe non furono accolti, fino all'annunzio dell'angelo ai pastori prima di raggiungere la grotta, ultimo capitolo dell’itinerario dove si potrà intravedere e contemplare con Maria e Giuseppe, il dono dell’incarnazione, il mistero del Dio che si fa come noi per farci come Lui.

La sfida, anche questa volta, consiste nell’organizzare un presepe itinerante capace di ricreare l’agrodolce e intrigante atmosfera dell’antica Palestina, coi suoi mestieri e le sue caratteristiche inconfondibili.Il presepe vivente rappresenta un momento di collaborazione tra le varie realtà che compongono la comunità ecclesiale termitana e altre associazioni locali che s'incontrano per una collaborazione fraterna attorno ad un progetto che ha tra i suoi principali obiettivi quello di essere missionario, di avvicinare, dunque, i visitatori al messaggio evangelico. Altro obiettivo è di carattere artistico, ovvero quello di dare modo di riscoprire veri e propri “gioielli dimenticati” dell’arte e della storia della città, come la chiesa di San Giacomo, considerata da molti lo Spasimo di Termini e antica Chiesa Madre, la Chiesa dell’Annunziata dalla caratteristica cupola ottagonale maiolicata al cui interno è contenuto il presepio in marmo di Andrea Mancino (opera presepiale più antica di Sicilia, risalente al 1494), l’imponente scalinata della via Roma e le caratteristiche viuzze del centro storico. Con la volontà di rinnovare e migliorare i risultati ottenuti negli anni precedenti, quest’edizione, che coinvolgerà più di 250 figuranti, si terrà il 18 e il 26 dicembre e il 6 e l’8 gennaio dalle 17.00 alle 21.00 con percorso guidato e ingresso da Piazza Duomo.



Date:dal 18 dicembre 2018 al 8 gennaio 2018


Maggiori info su: https://www.presepetermini.it










Regioni Italiane

 

 

NOTA BENE: Gli eventi pubblicati in questa pagina potrebbero aver subito delle variazioni, essere stati annullati o citati per errore: siete pregati di verificare attraverso i siti ufficiali o quelli istituzionali dei comuni l'effettivo svolgimento delle manifestazioni.