comuni italiani

Caddos a Sassari


Sardegna >>

Caddos , Mostra mercato delle attività economiche legate al settore equestre


Mostra Mercato Equestre

Torna a Sassari Caddos, la mostra mercato delle attività economiche legate al settore equestre

Torna a Sassari Caddos, la mostra mercato delle attività economiche legate al settore equestre, nata da un'idea di Promoteo in collaborazione con il Comune di Sassari.

Inserita nella programmazione della Cavalcata Sarda, la più importante sfilata laica a cavallo della Sardegna, Caddos – che in sardo significa “Cavalli” - ne sposa appieno lo spirito: una festa di popolo, di pariglie, di costumi, di canti e di balli, che fa accorrere nel centro Sassarese oltre 50 mila spettatori. Protagonisti incontrastati 400 cavalieri, bardati di tutto punto, che si cimentano in spericolate pariglie. Quest'anno la Cavalcata Sarda festeggia i suoi 60 anni; Caddos ne rappresenta l'ideale porta d'ingresso, presentando ai numerosi visitatori che animano le vie del centro cittadino storia e tradizioni del cavallo in Sardegna: dalla “monta sarda” alla vestizione del cavaliere, dalla storia della razza anglo-araba a quella di uomini che hanno legato indissolubilmente il loro nome alle attività equestri. Un'importante vetrina per questo settore, che già nella prima edizione ha ottenuto un grande successo, superando ogni aspettativa.




Caddos nasce infatti dalla volontà di promuovere le attività economiche ed istituzionali del settore equestre, per stimolare l'interesse verso un'area dell'economia e della cultura sarda con elevate potenzialità per la crescita economica dell'Isola. Il mondo equestre ha profonde radici nella cultura sarda: un patrimonio fatto di straordinari allevatori, domatori, maniscalchi, sellai e cavalieri, ma anche di Ardie, Sartiglie, Cavalcate, Palii, Giostre, Carrele. Storie e tradizioni che Caddos racconta e valorizza con spazi dedicati ai maestri artigiani, agli allevatori, ai maneggi, al turismo equestre e a tutto ciò che ruota attorno al mondo del cavallo.

Alla mostra mercato, sarà inoltre presente uno spazio istituzionale, cui parteciperanno l'ex Istituto Incremento Ippico della Sardegna, il reggimento dei Carabinieri a cavallo e alcune rappresentanze di enti e istituzioni di riferimento del settore.

La novità di quest'anno è rappresentata dall'idea di coinvolgere i bambini nel recupero della storia e delle tradizioni legate al cavallo e ai momenti di festa della nostra terra. Nella giornata di sabato, si terrà infatti la Corsa dei cavallini di canna, tipico gioco da strada nato anticamente in quei comuni della Sardegna a forte vocazione equestre.

Questa festa dedicata ai più piccoli prevede nella mattinata un laboratorio per la “costruzione” del cavallino, guidato dall'attore e maestro burattinaio Antonio Marchi di Oristano e, nel pomeriggio, la vera e propria “gara” tra i bambini, che si sfideranno nella famosa corsa alla stella.

Sempre nelle giornate di sabato e domenica, inoltre, avrà luogo il Battesimo della sella, con tanto di attestato che sarà consegnato a tutti i bambini che, per la prima volta, saliranno in groppa ad un cavallo. La manifestazione diventerà quindi anche un momento di spettacolo e aggregazione all'aria aperta per i più piccoli, fungendo da spunto per raccontare e spiegare tutto ciò che ruota attorno al mondo del cavallo.

Un mondo fatto di straordinari paesaggi, di storie di allevatori e artigiani, di riti e tradizioni, che Caddos racconterà nel penultimo weekend di maggio, coinvolgendo appassionati, operatori del settore e neofiti del mondo equestre.



Fonte: http://www.caddos.it