comuni italiani

“Treno dei Tipici”


Puglia >>

“Treno dei Tipici” manifestazione enogastronomica in Puglia


treno dei TipiciGiunge alla sua seconda edizione la singolare manifestazione di valorizzazione enogastronomica “Il Treno dei Tipici”. Dopo la riuscitissima prima tappa di Locorotondo, il 7 e 8 agosto prossimo il “Treno”, con il suo carico di prodotti tipici, sapientemente preparati secondo tradizionali ricette pugliesi, farà sosta nel ridente centro storico di Ceglie Messapica, in provincia di Brindisi.

 L’evento, curato e promosso dal CRSA “Basile Caramia” (Centro di Ricerca e Sperimentazione in Agricoltura), quest’anno vede il coinvolgimento di nuovi Comuni divenuti consapevoli del valore della manifestazione.

L’iniziativa, a cui hanno aderito numerosi gli enti e le istituzioni pubbliche, rientra nell’ambito di accordo sottoscritto e denominato “Cultura, tradizioni e specialità locali: opportunità per la promozione del territorio”.

Passeggeri del “Treno” quest’anno saranno la Pasta fresca tipica (cavatelli, cavatellucci, fricielli e orecchiette) di Alberobello, la Cicerchia di Cassano delle Murge, il “Pollo e il Coniglio” di Castellana Grotte, il “Biscotto Cegliese” di Ceglie Messapica, la “Bombetta” di Cisternino, i Latticini freschi (mozzarella, giuncata e burrata) di Gioia del Colle, gli “Gnumerèdde suffuchète” di Locorotondo, il Capocollo di Martina Franca, le Produzioni lattiero casearie di Noci, l’Uva da tavola di Noicàttaro, la Zampina di Sammichele di Bari e la Mandorla Filippo Cea di Toritto.

Nel nome di un patto territorio-prodotto hanno scelto di fare rete, patrocinate dalla Provincia di Bari (Assessorato all’Agricoltura), le amministrazioni comunali di Alberobello, Cassano delle Murge, Castellana Grotte, Ceglie Messapica, Cisternino, Gioia del Colle, Locorotondo, Martina Franca, Noci, Noicàttaro, Sammichele di Bari e Toritto, il Gal “Terra dei Trulli e di Barsento”, il Consorzio per la tutela dei prodotti agricoli e gestione del marchio Murgia, l’Associazione Produttori Capocollo di Martina Franca, l’Associazione Culturale “Trullando”, le Facoltà di Agraria e Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Bari, l'Istituto Professionale Alberghiero (I.P.S.S.A.R.) di Castellana Grotte, l’I.I.S.S. “Basile Caramia – F. Gigante” con sedi in Locorotondo e Alberobello, il coordinamento e la gestione sono invece affidati al Centro di Ricerca e Sperimentazione in Agricoltura “Basile Caramia” (CRSA) di Locorotondo.




Anche per quest’anno i partner hanno scelto di rinnovare e condividere azioni, eventi culturali, enogastronomici, nonché corsi di formazione, di aggiornamento ed educazione alimentare. Il tutto con il chiaro intento di valorizzare i prodotti locali e promuovere un intero territorio puntando sulle diverse peculiarità di ogni singola realtà.