comuni italiani

Presepi in provincia di Macerata


Presepi in Italia >> Presepi nelle Marche

Presepi 2018 in provincia di Macerata

Le più importanti manifestazioni rappresentare la Natività in provincia di Macerata

Di seguito i presepi organizzati e montati in provincia di Macerata, dai presepi viventi a quelli meccanici, le realizzazioni sono svariate. Di seguito gli appuntamenti in provincia di Macerata dove la tradizione di allestire il presepio è ormai consolidata fin dall'antichità.



Presepio Napoletano in provincia di Macerata



Generalmente il periodo dell'avvento, le due settimane natalizie, fino a dopo l'Epifania sono allietate dalla presenza di svariate rappresentazioni del presepio napoletano in moltissime parti d'Italia dal nord al sud, anche se la tradizione presepiale è sicuramente più tipica dei paesi meridionali ma sicuramente anche in provincia di Macerata.







Elenco dei presepi in provincia di Macerata



Mostra Nazionale Presepi a Ripe San Ginesio

Grande novità per la Mostra Nazionale Presepi di Ripe San Ginesio (MC). Anche quest'anno sarà possibile visitare una tra le più importanti mostre d'arte presepiale in Italia.

Una delle principali attrazioni, sarà un monumentale presepe di ghiaccio con statue a grandezza naturale, realizzate dallo scultore Re Graziano all'interno di un locale appositamente climatizzato.

Sarà presente inoltre, un'intera sezione dedicata ai presepi napoletani, tutte opere da collezione e di grande valore artistico.

Due grandi presepi di cui il primo, collocato nella chiesa parrocchiale, dedicato ai "Monti Azzurri e Ripe San Ginesio nell' 800"; mentre il secondo, allestito in esterna, su "le radici di Gesù". Come ogni anno, sono decine le scenografie realizzate dai migliori presepisti italiani e collocate nei locali più caratteristici del centro storico di Ripe San Ginesio, che offre al visitatore la possibilità di passeggiare lungo un percorso altamente scenografico, in un contesto di rara suggestione.





Presepe Vivente di Pievefavera

Nell'eccezionale cornice del borgo medioevale di Pievefavera, dalle ore 15.30, si può ammirare un Presepe vivente di grande effetto sia per il numero di figuranti, oltre 150, sia per la curata ricostruzione storica delle varie ambientazioni. Caldarola fu patria dei pittori De Magistris.

La via intitolata agli artisti conduce al Castello Pallotta, di origini medievali. Il raffinato assetto urbano fa della città un autentico gioiello di architettura e urbanistica cinquecentesca. Nel territorio circostante non mancano le testimonianze romane e medievali.