comuni italiani

Narni Sotterranea


Parchi Natura e Safari in Italia >> Parchi Natura e Safari in Umbria

Narni Sotterranea


La tua guida a Narni Sotterranea

Per chi ama l'arte e la storia, Narni Sotterranea offre un importante varietà di ambienti da visitare nell'ambito di un percorso guidato nei sotterranei della città. Durante questa visita si possono ammirare i locali sotterranei dell'antico complesso conventuale di San Domenico con annessa una chiesa ipogea affrescata nel XIII e XV secolo, una cisterna romana ed una cella ricca di graffiti realizzati dai reclusi del tribunale dell'Inquisizione.



Narni Sotterranea



Su richiesta è possibile visitare i sotterranei di Santa Maria Impesole, chiesa dell'VIII secolo, a tre navate, costruita sui resti di un edificio romano. Trasformata in cripta nel XII secolo, conserva ancor oggi due cisterne del III/II sec. a.C .

Solo su prenotazione è possibile la visita anche all'interno dell'acquedotto romano della Formina (I sec. d.C.). L'Associazione Culturale chiamata Subterranea è costituita da volontari che da anni lavorano a Narni per scoprire e valorizzare il ricco patrimonio culturale celato nel sottosuolo. Narni Sotterranea è una affascinante visita indietro nel tempo alla scoperta di acquedotti, cisterne, cripte, cunicoli e delle misteriose segrete dell'Inquisizione.




I Sotterranei

Il percorso inizia dal complesso conventuale di S. Domenico con l'ingresso in una chiesa del XII secolo, scoperta solo 20 anni fa, che conserva affreschi tra i più antichi della città. Attraverso un varco nella muratura si passa in un locale con cisterna romana, probabilmente resto di una domus, e subito dopo, percorrendo un lungo cunicolo, si giunge in una grande sala, dove avvenivano luogo gli interrogatori del Tribunale dell'Inquisizione, attestata da documenti ritrovati nell'archivio storico comunale e dai segni lasciati dagli strumenti di tortura sulla muratura. Una piccola cella, unica in Italia nel suo genere, documenta con segni graffiti sulle pareti le sofferenze patite dagli inquisiti, uno dei quali ha voluto lasciare un messaggio attraverso un codice grafico, non ancora completamente decifrato. La visita continua nel sotterraneo della chiesa di Santa Maria Impensole, dove si conservano strutture romane con 2 cisterne, sopra alle quali fu edificata una chiesa nell'ottavo secolo, poi utilizzata per costruire una soprastante chiesa romanica.Il percorso nella "Narni Sotterranea" termina all'interno del Lacus, la grande cisterna altomedioevale presente sotto la fontana di piazza Garibaldi, già piazza del Lago.


Sulle Orme di San Francesco

Dalla città di Narni, lungo l'acquedotto romano "Formina", San Francesco si diresse sulle montagne del paese di Sant' Urbano, dove si ritirò in preghiera all'interno di una grotta, sulla quale in seguito fu fondato il convento del Sacro Speco. Proponiamo lo stesso itinerario, particolarmente suggestivo, attraverso la mistica atmosfera del bosco umbro, ammirando i resti dell'antico acquedotto, fra cui 2 ponti romani in opera quadrata e la visita al convento francescano.


Sentiero Benedettino

L'abbazia di San Cassiano fu fondata intorno all'anno mille dall'abate Orso sui resti di un eremo preesistente. Il complesso conserva ancora le tracce di una chiesa orientata nord-sud, esattamente ortogonale a quella attuale, costruita con numerosi materiali romani di riuso. L'abbazia, detentrice di considerevoli possessi fondiari, fu commendata anche a papa Borgia. Ebbe una ricca biblioteca e uno scriptorium. Il luogo è particolarmente affascinante, tanto che proprio da qui Corot dipinse il celebre paesaggio con il ponte romano d'Augusto, oggi esposto nel museo del Louvre.


Nelle citta' sepolte di ocricolum e carsulae

L'Umbria fu uno dei territori che i romani, nella loro conquista della penisola, assoggettarono per primo. A pochi chilometri dalla capitale dell'impero essi costruirono grossi centri urbani, alcuni dei quali si modificarono nel corso dei secoli, giungendo fino a noi nella loro veste attuale, altri invece furono abbandonati di fretta e furono coperti dalla terra e dalla vegetazione... è questo il caso di Ocriculum e Carsulae. Tra loro vicini ma diversi, sia per il materiale utilizzato per le costruzioni, tufo nel primo caso e calcare nel secondo, sia per il destino che segnò la loro fine. Una cosa li univa: la via Flaminia che li attraversava, e che, nel tratto vicino a Narni, superava il fiume Nera per mezzo del superbo ponte detto di Augusto.


Viaggio tra gli Edifici Romanici nella Bassa Umbria

L'Umbria è la terra mistica e religiosa per eccellenza. Prima di Francesco un altro Santo nacque in questa verde regione: Benedetto. L'ordine dei Benedettini fu uno fra i più importanti nel medioevo, "Ora et Labora" era il loro motto ed essi misero in pratica queste parole costruendo chiese ed abbazie che ammiriamo ancora oggi per il loro stile semplice ed austero. Narni, città umbra, medioevale per eccellenza, ha un intero scrigno di questi tesori, per lo più ancora sconosciuti, una serie di edifici religiosi che meritano una visita e la nostra ammirazione: San Cassiano, San Michele Arcangelo, Santa Pudenziana, San Martino, Santa Maria Impensole e nelle vicinanze San Pietro in Valle, fondata dai Longobardi.



Orario di Apertura di Narni Sotterranea

Dal 1/4 al 31/10
-Sabato ore 15.00 e ore 18.00
-Festivi ore 10.00 , ore 11.15, ore 12.30, ore 15.00 , ore 16.15 , ore 17.30

Dal 1/11 al 31/3
-Festivi ore 11.00, ore 12.15, ore 15.00 , ore 16.15 (il giorno di Natale escluso)

Su prenotazione, per gruppi, è possibile effettuare visite guidate in qualsiasi giorno ed orario dell'anno. Durante i ponti festivi e il periodo estivo le visite si effettuano anche nei giorni feriali



Come Arrivare a Narni Sotterranea

-In auto percorrendo l'autostrada A1 Roma-Milano. Uscita ORTE provenendo sia da Nord che da Sud. Per chi proviene da Sud è possibile uscire anche a Magliano Sabina.Uscendo ad ORTE ci si immette direttamente sul raccordo TERNI-ORTE. Da qui proseguire fino alle indicazioni di uscita per NARNI. Provenendo da Roma o da Fano si può raggiungere Narni attraverso la via Flamina (SS 3). Provenendo da Cesena si può raggiungere attraverso la E-45 e quindi reimmettersi sul raccordo TERNI-ORTE al termine della E-45 - Uscita Sangemini-Narni Scalo direzione Narni Scalo.

-In treno lungo le linee Ancona-Roma e Perugia-Roma (linee dirette che non necessitano di cambio) e Firenze-Roma (cambio ad Orte su treno regionale) con fermata alla stazione di Narni-Amelia. Il centro è raggiungibile attraverso il trasporto pubblico di autobus della ATC (linea urbana).



Prezzi di Ingresso a Narni Sotterranea


Listino prezzi sul sito ufficiale: https://www.narnisotterranea.it