comuni italiani

Terme di Calalzo di Cadore


Terme in Italia >> Terme in Veneto

Terme di Calalzo di Cadore

Subito dopo la seconda grande guerra, a intervalli di anni, varie amministrazioni comunali di Calalzo di Cadore e Pieve di Cadore hanno fatto svolgere le analisi per determinare le caratteristiche terapeutiche delle acque di Lagole, risultate sempre costanti.

L'utilizzo di queste acque a scopo terapeutico è stato possibile grazie alla costruzione di un centro termale-estetico, portato a termine dall' Albergo Calalzo ed inaugurato il 3 febbraio del 1996, alla presenza di autorità e medici.

Terme di Calalzo di Cadore



L' inaugurazione è stata preceduta, nella sede della Magnifica Comunità di Cadore in Pieve di Cadore, da una tavola rotonda, organizzata dall'Ordine dei Medici della provincia di Belluno, sul tema: "L' acqua minerale croda bianca di Lagole di Calalzo di Cadore". L'incontro è iniziato con un filmato di Eugenio Padovan su: "Lagole: alle sorgenti delle divinità alpine".




Una vacanza in Cadore vi farà conoscere alcune delle più imponenti montagne delle Dolomiti: l’Antelao, il Sorapis, il Pelmo, le Marmarole, il Campanile di Val Montanaia, il Monte Peralba e le imponenti Tre Cime di Lavaredo, sulle cui pareti, ancora oggi si scrivono audaci pagine di alpinismo.

Anche il Comune di Calalzo ha formalizzato un proprio progetto, al fine di valorizzare e promuovere la conoscenza di questa zona di grande valore ambientale, prevedendo il coinvolgimento della Magnifica Comunità di Cadore, Comunità Montana, Provincia, Soprintendenza archeologica.

Nella struttura inaugurata si sfruttano le qualità terapeutiche di un'acqua minerale solfato-calcica-magnesiaca che sgorga dalla sorgente Lagole, le cui doti sono note dall'età preromana.

Le caratteristiche di quest'acqua minerale ne suggeriscono l'utilizzo come terapia idropinica, cioè l'uso terapeutico dell'acqua come bevanda, nei pazienti con problemi digestivi, epato-biliari, con stipsi cronica e colon irritabile.

E' un ottimo coadiuvante nel trattamento dell'iper uricemia, iper colesterolomia e iper trigliceridemia. L'acqua minerale "Croda Bianca" è utilmente impiegata nella terapia inalatoria dei pazienti che soffrono di riniti vasomotorie periodiche o perenni, particolarmente complicate da sinusite; più in generale trovano indicazione nella patologia infiammatoria delle prime vie aeree e nella bronchite cronica ostruttiva.

E' presente, inoltre, il bagnoturco, che favorisce l'eliminazione di tossine e acidi urici. Il centro termale, aperto anche alla clientela esterna, offre inoltre trattamenti estetici (pressoterapia, massaggi, peeling corpo, solarium, trattamento antirughe-acidoglicolico, idratazione integrale, maschera alle alghe e molti altri).

Presso il centro termale “Croda Bianca”, annesso all’ albergo, è possibile usufruire di svariate cure convenzionate con l’ U.S.L.L. :

Cura Idropinica; Cura inalatoria; Vasculopatie periferiche; Cicli di cura per la ventilazione forzata. Altri trattamenti: Bagno di Cleopatra; Bagno di fieno; Bagno Turco; Solarium; Pressoterapia.

La balneoterapia, cioè l'utilizzo degli scambi fisico-chimici fra la cute e l'acqua a particolare temperatura, nella quale il corpo è immerso, è indicata nei postumi di traumatismi e nella patologia degli apparati osteo-articolari e muscolo tendineo.

Presso questa struttura sono inoltre disponibili la galvano, la paraffino e la fango-terapia, il bagno di fieno e di Cleopatra, indicati come trattamento di supporto nelle malattie reumatiche, croniche degenerative e post-traumatiche a carico dell'apparato motorio:

(osteoartrosi, periatriti, cervicalgie, cervico-brachialgie, lombalgie, ernia discale, tendinite, borsiti, entesiti, sindrome fibro-mialgica, gotta, condrocalcinosi, spondilite anchilosante, lussazioni, distorsioni e stiramenti muscolari) e cutanee (psoriasi, dermatiti, dermatosi allergiche).



Come arrivare alle Terme di Calalzo di Cadore

Per chi proviene da Milano, Bologna:
- raggiungere Venezia Mestre, proseguire per Belluno Cortina D’Ampezzo. Alla fine dell’autostrada trovate Longarone, continuate per Pieve di Cadore, poi seguite le indicazioni per Auronzo di Cadore. Dopo 2 km. raggiungerete Calalzo di Cadore.

Per chi proviene da Innsbruk, Bolzano, Lienz:
- raggiungere Dobbiaco, proseguire per Cortina d’Ampezzo e arrivate a Calalzo di Cadore da soli in un attimo.

Per chi proviene da Trieste, Udine
- arrivare a Passo Mauria o Sappada, poi seguire le indicazioni per Pieve di Cadore e quindi arrivare a Calalzo di Cadore.

Distanze
- Da Innsbruk a Calalzo di Cadore Km. 170
- Da Udine a Calalzo di Cadore Km. 160
- Da Dobbiaco a Calalzo di Cadore Km. 65
- Da Milano a Calalzo di Cadore Km. 38



Orari e Prezzi alle Terme di Calalzo di Cadore

Consultare il sito ufficale: https://www.hotelcalalzo.it