comuni italiani

Presepi in provincia di Teramo


Presepi in Italia >> Presepi in Abruzzo

Presepi 2018 in provincia di Teramo

Le più importanti manifestazioni rappresentare la Natività in provincia di Teramo

Di seguito i presepi organizzati e montati in provincia di Teramo, dai presepi viventi a quelli meccanici, le realizzazioni sono svariate. Di seguito gli appuntamenti in provincia di Teramo dove la tradizione di allestire il presepio è ormai consolidata fin dall'antichità.



Presepio Napoletano in provincia di Teramo



Generalmente il periodo dell'avvento, le due settimane natalizie, fino a dopo l'Epifania sono allietate dalla presenza di svariate rappresentazioni del presepio napoletano in moltissime parti d'Italia dal nord al sud, anche se la tradizione presepiale è sicuramente più tipica dei paesi meridionali ma sicuramente anche in provincia di Teramo.







Elenco dei presepi in provincia di Teramo



Presepe Vivente di Giulianova

Come ogni anno il 26 dicembre la luce delle fiaccole torna ad accendersi per le vie del centro storico a partire dalle ore 18,00 fino a tarda notte in un'atmosfera come sempre suggestiva e ricca di significato. Ogni anno è dedicato alla “fede”, e l'attenzione dell'organizzazione è focalizzata sul libro Sacro per eccellenza: “ La Bibbia”.

Il significato della parola Bibbia proviene dal greco "Bíblos" che indica la corteccia interna e fibrosa del papiro, che cresceva in abbondanza in Egitto, soprattutto tra le paludi del delta del Nilo, e costituiva l'antico materiale scrittorio. Il derivato "to biblíon" significa pertanto "il libro, lo scritto". Per designare i libri che componevano le Scritture Sacre, nella Chiesa greca, dall'epoca di Giovanni Crisostomo (407 d.C.), s'impose sempre più la forma plurale “ta biblía” (i libri). Questa forma, poi, nel medioevo, fu trasformata in femminile singolare «la Bibbia» e così è arrivata fino a noi, oggi.

In realtà, più che di un libro, si tratta di una raccolta di libri, alcuni dei quali molto brevi altri più estesi. Una grande biblioteca "assemblata" da diversi scrittori in diverse epoche della nostra storia. Prendendo spunto da questo cenno storico sull'etimologia della parola “Bibbia”, sarà pertanto “Biblion” il titolo di questa edizione 2012, con l 'obiettivo di provare a ripercorrere alcune tappe della Bibbia, facendo entrare fisicamente lo spettatore all'interno del libro sacro, con lo sviluppo di 11 scene che meglio possono aiutarlo alla comprensione del testo.

La Bibbia sarà divisa per l'Antico Testamento in: Libri della legge, Libri della storia, Libri della poesia, Libri della profezia e per il Nuovo Testamento in: Vangeli, Atti degli Apostoli, Lettere ed Apocalisse. Il viaggio dello spettatore si fermerà con la nascita di Gesù, pertanto gli ultimi tre libri, ( Gli Atti degli Apostoli, Le lettere, L'Apocalisse) non verranno aperti, ma riposti cercando di suscitare curiosità ed interesse nello spettatore, per una futura, personale lettura.


Sito web: https://www.presepevivente.net




Presepe Vivente di Castelli

A Villa Rossi, pittoresca frazione di Castelli (TE), affacciata sulle montagne del Gran Sasso d'Italia, tra il Monte Prena ed il Monte Camicia, la laboriosa inventiva degli abitanti ha portato ad allestire un partecipato e singolare Presepe Vivente.

L'appuntamento è per il giorno dell'Epifania, dalle ore 17.00 alle ore 21.00. La tradizionale lavorazione della ceramica, che ha reso famoso Castelli nel mondo, è la cornice naturale ad un evento ben riuscito che raccoglie passione, disponibilità e devozione dei 300 abitanti di Villa Rossi, tutti impegnati come personaggi, lavoranti, costumisti, ad arricchire e animare le scene della rappresentazione. Per una notte, un po' magica ed evocativa, il piccolo paese diventa così un suggestivo presepe, uno spaccato di vita d'altri tempi, dove si ritrovano gesti e comportamenti ancora attuali in montagna, con le tradizionali lavorazioni dell'artigianato, della pastorizia, dei boscaioli, dei contadini.

Donne, uomini, bambine e bambini, compongono gli scenari della natività, dall'annunciazione, alla ricerca della capanna, al lieto evento, agli omaggi dei saggi re magi, susseguendosi con ritmi coinvolgenti e ricostruzioni che sanno attrarre e incuriosire. Ampio spazio è dato alla riscoperta dei prodotti tipici, alla genuinità del cibo, ai sapori locali, con il fuoco che cuoce pane e pizze, il rito del maiale con le salsicce ed il formaggio, sia stagionato, sia quello fresco, prodotto davanti agli spettatori e gustato immediatamente, ancora tiepido.


Sito web: https://conoscere.abruzzoturismo.it