comuni italiani

Presepi in provincia di Palermo


Presepi in Italia >> Presepi in Sicilia

Presepi 2018 in provincia di Palermo

Le più importanti manifestazioni rappresentare la Natività in provincia di Palermo

Di seguito i presepi organizzati e montati in provincia di Palermo, dai presepi viventi a quelli meccanici, le realizzazioni sono svariate. Di seguito gli appuntamenti in provincia di Palermo dove la tradizione di allestire il presepio è ormai consolidata fin dall'antichità.



Presepio Napoletano in provincia di Palermo



Generalmente il periodo dell'avvento, le due settimane natalizie, fino a dopo l'Epifania sono allietate dalla presenza di svariate rappresentazioni del presepio napoletano in moltissime parti d'Italia dal nord al sud, anche se la tradizione presepiale è sicuramente più tipica dei paesi meridionali ma sicuramente anche in provincia di Palermo.







Elenco dei presepi in provincia di Palermo


Presepe Artistico Semovente di Cinisi

Appuntamento immancabile a Cinisi (Pa) per le festività natalizie, visita al presepe "in movimento" più bello della Sicilia Occidentale. Tra rievocazioni storiche, cultura e tradizione.

Il Presepe artistico semovente di Giacomo Randazzo è un'opera di elevata importanza culturale, artistica e meccanica che da oltre 50 anni si realizza con passione e professionalità a Cinisi. Il presepe fa rivivere la magica atmosfera del Natale della civiltà rurale ed artigiana di un tipico paese siciliano degli anni '50 e i mestieri e le tradizioni popolari che oggi sono in via di estinzione. Cosi si possono vedere all'opera il ciabattino, la filatrice, i mugnai, il falegname, il fabbro, il muratore, il ricottaro, i carretti siciliani, il sagrestano che suona le campane, la senia, il mulino e la Madonna che dondola Gesù Bambino appena nato.

Il presepe conta di ottanta mq di esposizioni, miniaturizzazioni e movimenti, realizzato in scala 1:10 e utilizzando materiali originali. Inoltre, il presepe artistico semovente di Giacomo Randazzo è stato inserito, nel marzo 2007, nel Registro delle eredità Immateriali (R.E.I. - Patrimonio dell'Unesco), in particolare nel Libro delle Espressioni, come performance artistica che caratterizza l'identità di una determinata comunità, come luogo delle espressioni legate ad attività quotidiane o eccezionali, che costituiscono un riferimento per la popolazione di quel luogo e ha ricevuto numerosi premi in concorsi regionali e nazionali. Il presepe si potrà visitare dal 15 dicembre al 6 gennaio; dalle ore 18 alle 20.30. L'ingresso è gratuito.


Fonte: https://www.comune.cinisi.pa.it






Presepe vivente di Termini Imerese

La comunità ecclesiale di Termini Imerese dà vita al "viaggio rievocativo da Nazareth a Betlemme", il Natale raccontato dai Vangeli. La rappresentazione vede coinvolti circa 200 figuranti e si snoda lungo un suggestivo percorso che attraversa il centro storico di Termini Imerese e prestigiose location come le chiese di San Giacomo, Maria SS. Annunziata e Sant'Orsola.

I visitatori, organizzati per gruppi, assisteranno dal vivo alle seguenti scene

- Ingresso al Presepe (Via La Barbera)
- La Resurrezione (Largo Pietro Ruzzolone)
- L'Annunciazione
- L'Accampamento dei soldati Romani
- Il Censimento (piazza Finocchiaro Aprile-Via Roma)
- Il Mercato in una Via di Betlemme
- La Locanda
- La Reggia di Erode (chiesa di San Giacomo)
- Il Carcere
- Il Tempio di Gerusalemme
- La Natività (chiesa Maria SS. Annunziata)
- L'Adorazione (chiesa Maria SS. Annunziata)

Il "viaggio" che viene offerto ai pellegrini, guidati dai discepoli che vissero con Gesù, ha lo scopo "di meditare il mistero dell'incarnazione e del Natale. Non è solo un annuncio: è un avvenimento, un accadimento, che testimoni credibili hanno veduto, udito, toccato nella Persona di Gesù di Nazareth!"

Inoltre, i vari scorci ed angoli suggestivi - la via Roma ne è un magnifico esempio - le bellezze monumentali ed artistiche del centro storico - la chiesa di San Giacomo (XII sec.), la più antica, già sede del Vescovado; la chiesa Maria SS. Annunziata (XVI sec.), con la splendida cupola in maiolica e la natività in marmo, del 1494, custodita all'interno nella cappella della grotta, prima opera presepiale siciliana; la chiesa Sant'Orsola (XVII sec.), sede delle catacombe della Compagnia dei Neri - utilizzati per ospitare le varie scene, interpretate con passione e vera fede dai figuranti impegnati nella rappresentazione, rendono ancora più avvincente e suggestiva l'atmosfera.

Al termine, da largo Impallaria, che si trova ai piedi della maestosa Torre dei Saccari, alla Via dei Bagni, nei pressi di piazza delle Terme, si respirerà un'altra ben diversa atmosfera, quella dei sapori e dei profumi della tradizione natalizia siciliana e si potrà visitare anche la mostra di pittura dal titolo: "Na tila pi stu Natali".

E' possibile prenotare l'ingresso anche attraverso il sito ufficiale del presepe. L'ingresso al presepe è gratuito.


Fonte: https://www.presepetermini.it