comuni italiani

Presepi in provincia di Messina


Presepi in Italia >> Presepi in Sicilia

Presepi 2018 in provincia di Messina

Le più importanti manifestazioni rappresentare la Natività in provincia di Messina

Di seguito i presepi organizzati e montati in provincia di Messina, dai presepi viventi a quelli meccanici, le realizzazioni sono svariate. Di seguito gli appuntamenti in provincia di Messina dove la tradizione di allestire il presepio è ormai consolidata fin dall'antichità.



Presepio Napoletano in provincia di Messina



Generalmente il periodo dell'avvento, le due settimane natalizie, fino a dopo l'Epifania sono allietate dalla presenza di svariate rappresentazioni del presepio napoletano in moltissime parti d'Italia dal nord al sud, anche se la tradizione presepiale è sicuramente più tipica dei paesi meridionali ma sicuramente anche in provincia di Messina.







Elenco dei presepi in provincia di Messina


Presepe Vivente di Trappitello

La Parrocchia "Sacro Cuore di Gesù - S. Venera" di Trappitello, popolosa frazione taorminese, organizza e realizza il "Presepe Vivente di Trappitello".

Il successo di questa Rappresentazione del Natale è il frutto della passione, dell'impegno e della collaborazione di tanti partecipanti (circa 200, tra figuranti e collaboratori alle attività organizzative e agli eventi collaterali), che gratuitamente e con il loro entusiasmo hanno contraddistinto e reso unico nel tempo il Presepe Vivente di Trappitello.

L'attenzione ai dettagli, la cura del particolare, la reale rappresentazione degli antichi mestieri e la realizzazione delle pietanze della tradizione fanno del Presepe Vivente di Trappitello un luogo della memoria storica, un importante evento culturale, un tuffo nel passato.

Grazie alla numerosissima e sempre crescente affluenza di visitatori - l'edizione dello scorso anno ha registrato il record delle 23.000 presenze - fa del "Presepe Vivente di Trappitello" uno dei più apprezzati e famosi della Sicilia.

Il Presepe viene realizzato nell'immenso giardino dell'antica Chiesa di S. Venera. Circa 150 figuranti animano il villaggio di Betlemme, ricostruito in un percorso a più livelli, ove è possibile ammirare i mestieri di un tempo: il canestraio, il calzolaio, lo scalpellino, il fornaio, il locandiere, l'oste... Solo per fare qualche esempio! Imponente la realizzazione dell'antico frantoio in pietra, trainato da un mulo. Novità di questa decima edizione... il palmento in pietra dove verrà pigiata l'uva.

Altre figure importanti del Presepe sono i ricchi potenti di allora, tra cui il Governatore Romano, che ozia nel suo sontuoso palazzo e cura il Censimento di Cesare Augusto, e il Re Erode, allietato dalla danza delle sue odalische. Tanti gli animali presenti: cavalli, maialini, cinghiali, pecore, conigli, oche, tacchini e galline, vera attrattiva per bambini e adulti.

In un luogo appartato e suggestivo e in un'atmosfera di raccoglimento è collocata la Capanna della Natività, dove Gesù Bambino viene accolto e riscaldato dall'amore dei genitori, Maria e Giuseppe, e da un docile bue e un tenero asinello. Il 6 gennaio, tra l'altro, si potrà assistere all'arrivo dei Re Magi.


Email: presepetrappitello@gmail.com





Presepe Vivente Luciese

Nella cultura siciliana il Natale si presenta come un rito familiare, associato alla memoria dell'infanzia. Il "Presepe Vivente luciese" è una vera e propria rappresentanza teatrale che consente al visitatore di immergersi completamente nella realtà, avvolto dai profumi, dalle litanie, dai rumori, dalle musiche della stessa rappresentazione, e dai sapori dei cibi che ha modo di assaggiare durante il percorso. Vi è un contatto diretto tra figurante-attore e il visitatore che parlano e interagiscono.

L'evento che si intende allestire coniuga la componente religiosa con quella culturale, propria delle tradizioni luciesi, per impossessarsi della propria identità e per conservare e trasmettere il patrimonio dei saperi tradizionali alle nuove generazioni e ai visitatori.

E' una forma di auto rappresentazione sociale, un modo per ritrovarsi e riconoscersi, per coniugare il presente con il passato di un paese che racconta e che al tempo stesso si racconta, acquisendo un identità collettiva.

Il "Presepe vivente luciese" è stato realizzato per la prima volta nel 2009, ottenendo significativi apprezzamenti, non solo dalla comunità luciese, ma anche e soprattutto dai comuni limitrofi. Riproposto negli anni successivi, è stato oggetto di una sorprendente affluenza di pubblico da tutto il comprensorio, dai comuni della Provincia di Messina e dai visitatori provenienti da comuni ricadenti sul territorio siciliano e da turisti.

La rappresentazione teatrale riguardo la scena dei Re Magi e del Palazzo di Erode e le musiche delle ciaramelle sono a cura dell'"Associazione Antiche Torri" con sede a Santa Lucia del Mela


Fonte: https://www.presepeviventeluciese.blogspot.com