comuni italiani

Terme di Crodo


Terme in Italia >> Terme in Piemonte

Le Terme di Crodo

Le Terme di Crodo sono sinonimo di turismo e raccolgono sempre e maggiormente un pubblico diverso da quello tradizionalmente composto da persone anziane o vogliose di sottoporsi alle cure di specifiche patologie, custode di modelli di consumo nuovi e più sofisticati rispetto a quelli riscontrabili fino a poco tempo fa.

Le Terme di Crodo sono, diventate la punta di diamante del sistema turistico del paese, nonché l'evoluzione moderna e sofisticata e con molteplicic possibilità di sviluppo di mercato del termalismo.



Terme di Crodo



In tutti i casi si possono considerare le Terme di Crodo un presidio medico a tutti gli effetti e ad alta efficacia. Non dimentichiamo però, in un'ottica scientifica, che buona parte dell'efficacia è collegata all'ambiente termale nel quale tutto favorisce e il ristabilirsi dell'omeostasi fisica e psichica.




Alle Terme di Crodo si riprendono incentivi e motivazioni che concorrono con le terapie, contribuendo a determinarne la veloce risoluzione delle patologie e degli stati invalidanti o la loro giusta gestione a livello anche psichico; vengono ristabilite le esigenze di salute e conseguentemente la necessità di prevenzione, motivo per il quale gli interventi di educazione sanitaria hanno, una particolare incisività.




Tutte le informazioni sulle Terme di Crodo

Lo stabilimento alimentato da tre distinte sorgenti, la Fonte Valle d'Oro e la Lisiel, ed esternamente la Fonte Monte Costella.

La terapia con le acque di Crodo, se sapientemente sfruttata, induce profonde modificazioni sullo stato generale dell'organismo.

Con la Fonte Valle d'Oro sono notevoli i risultati terapeutici nei casi di iperacidità gastrica, presa invece in buona quantità, vede una spiccata azione tampone, facendo entrare in funzione la sua alcalinità potenziale che neutralizza l'iperacidità gastrica.

La Fonte Cistella, oltre ad effetti stimolanti sulle pareti dello stomaco, ha effetti diretti sulla funzionalità epatica ed è di stimolo all'attività biliare e cistica. Inoltre per la presenza del calcio in quantità apprezzabile, esplica azione antiflogistica, anticatarrale e sedativa della peristalsi gastrica e se bevuta a digiuno deterge il primo tratto dell'intestino, mantenedolo efficiente e privo di pericolosi depositi.

La fonte Lisiel Oligominerale agisce sulla diuresi, favorendo l'eliminazione degli acidi urici. Queste acque si possono bere fredde o calde, oppure addizionate con erbe prodotte dal Consorzio Erba Bona, gruppo di produttori agricoli che operano nel settore delle produzioni officinali, coltivando in modo biologico appezzamenti di terreno a varie altitudini sparsi in tutta la provincia.

Le erbe qui ottenute sono di grande pregio per purezza e concentrazione dei principi attivi che riescono a sintetizzare. Presso lo stabilimento termale è possibile farsi preparare tisane e decotti che potenziano l'effetto benefico delle acque.



Effetti clinici dell'acqua di Crodo

La terapia con acqua di Crodo se sapientemente sfruttata induce profonde modificazioni sulle mucose del tubo digerente e sullo stato generale dell'organismo. Notevolissimi i risultati terapeutici ottenibili nelle digestioni lente per insufficiente secrezione cloridrica e nei casi stessi di iperacidità gastrica.

L'acqua di Crodo infatti sorbita in piccole quantità svolge a contatto con l'acido cloridrico dello stomaco, anidride carbonica che esplica azione stimolante sulle mucose, e determina aumento di secrezione. Se presa invece in quantità maggiore prevale l'azione tampone dell'acqua ed entra in funzione la sua alcalinità potenziale, neutralizzante dell'iperacidità gastrica.

Per la presenza del calcio in quantità apprezzabile, esplica azione antiflogistica, anti catarrale e sedativa della peristalsi gastrica, ben note le caratteristiche di questo elemento. Le acque solfato calciche di Crodo sorbite a digiuno passano rapidamente dallo stomaco al duodeno detergendo il primo da eventuali secrezioni catarrali. Iniziano quindi la loro attività specialmente sul fegato agendo da colagoghe e da colecistocinetiche e provocando un migliore svuotamento non solo della colecisti ma anche delle vie biliari intra epatiche. La migliorata funzionalità delle vie biliari apporta una buona ripresa funzionale della cellula epatica, con ripercussione benefica sull'intero organismo.

Combattendo le alterazioni angiocolitiche e colecistiche, causa prima della calcolosi delle vie biliari, agiscono in modo soddisfacente anche sui malati di calcolosi epatica. Per la presenza del calcio ione agiscono come antispastiche e antiallergiche: questi, uniti agli altri pregi, le fanno considerare elettive per la cura della flogosi della cistifellea calcolosa. Inoltre gli stessi ioni calcio stimolano la diuresi diminuendo l'acidità urinaria, per cui vi è un aumento dell'eliminazione dell'acido urico.

nell'intestino agiscono sul sistema nervoso vagale e paralizzano il simpatico, provocando notevoli movimenti intestinali con conseguente richiamo di acqua nel tubo digerente; il fenomeno è facilitato dalla presenza dello ione SO4. Disidratando la parete intestinale le acque di Crodo provocano secrezione di muco e succhi enterici che rendono più difficile l'assorbimento dell'acqua. Si ha così in ultima analisi sottrazione di acqua dall'organismo con conseguente azione analoga, sia pur in modo più blando, a quella dei purganti salini. Da quanto sopra esposto, scaturiscono le principali indicazioni per un'efficace terapia con le acque minerali di CrodoFonte Cistella” e “Fonte Valle d' Oro”.


a) Malattie dello stomaco ed intestino
    1° gastriti croniche - ipersecretive - iposecretive
    2° enterocoliti - acute - croniche

b) Calcolosi urica e litiasi renale e vescicale

c) Malattie del ricambio (diabete – gotta)

d) Alcune malattie del fegato (colelitiasi e angiocolelitiasi flogistiche)

e) Stati carenziali di calcio: gravidanza, allattamento, osteomalacia, tetania, stati emorraici

f) Umanizzazione del latte vaccino da somministrare ai neonati ( Fonte Cistella)



Come arrivare alle Terme di Crodo

Chi usa l’auto e viene da Torino deve percorrere la A4 in direzione Milano, prendere il raccordo dell’Autostrada A26 in direzione Sempione Confine di Stato, raggiungere Gravellona Toce e proseguire sulla superstrada fino all’uscita per Crodo.

Per chi viene da Milano il tragitto è lo stesso, ma l’autostrada da percorrere è la A8 in direzione Sesto Calende, da cui prendere il raccordo A26.

Per chi sceglie il treno la stazione ferroviaria di riferimento è quella di Domodossola, a circa 14 km da Crodo, collegata a Novara, Milano, Locarno e Briga.

Per chi si serve dell’aereo c’è l’Aeroporto di Torino Caselle, a 195 km dalla meta.



Orari e Prezzi delle Terme di Crodo

- Giugno: Tutti i Sabati e Domeniche 09.00 - 12.00 / 15.00 - 19.00

- Luglio e Agosto: Tutti i Giorni 09.00 - 12.00 / 15.00 - 19.00

- Settembre: Tutti i Giorni dal 1 al 12 09.00 - 12.00 / 15.00 - 19.00


Il listino prezzi è presente sul sito ufficale: http://www.andifor.it