comuni italiani

Sagra del Ciapinabò


Piemonte >> Provincia di Torino >> Carignano

Sagra del Ciapinabò di Carignano

Tutto sulla sagra del topinambur, appuntamento annuale di Carignano

La Sagra del ciapinabò nasce da un’idea del Comitato Manifestazioni di Carignano agli inizi degli anni ‘90 in modo assolutamente volontaristico e senza motivazioni scientifiche o economiche. L’Helianthus tuberosus o Topinambur, in lingua piemontese Ciapinabò, è stato scelto perché ingrediente fondamentale nell’assortimento di verdure che accompagna la “Bagna caôda”: un modo semplice ed immediato per coinvolgere un pubblico vasto sempre alla ricerca di ogni singola affermazione delle identità regionali.



Sagra del topinambur



Con il passare degli anni e dello svolgersi delle manifestazioni, quella che sembrava essere una mera intuizione si è trasformata in un’idea vincente, in un momento importante nel calendario di tutti coloro che amano la buona gastronomia ed hanno a cuore i valori della tradizione.

La Sagra quindi, diventa l’occasione per incontrare e far incontrare contadini e cultura accademica, cuochi, grandi cultori dell’enogastronomia e semplici neofiti, artisti ed artigiani insieme ai commercianti. Lo stesso prodotto povero, il Ciapinabò, sta assumendo le caratteristiche di una valida alternativa all’agricoltura e all’alimentazione tradizionale, alle prese con antichi problemi ma con nuove esigenze di una dieta sana ed equilibrata.

E proprio nell’ottica degli scambi culturali e commerciali, dopo aver ospitato espositori provenienti dalla Liguria, dalla Puglia e dalla Sicilia, quest’anno giungeranno a noi dal Veneto, dalla città di Gorgonzola e dalla città di Chambery (Francia) una decina di operatori commerciali con i loro prodotti tipici.

E sempre in quest’ottica si è creata tra i promotori della “Trippa di Moncalieri”, il settimanale “Il Mercoledì” ed il Comitato Manifestazioni di Carignano, una collaborazione denominata “Un Po in tavola”, il cui intento è quello di valorizzare i sapori che s’incontrano lungo il nostro amato fiume, creando un calendario di eventi per gli amanti della buona tavola.

Così il Ciapinabò di Carignano continua ad ammaliare il pubblico e sarà il grande protagonista di tre giorni da vivere intensamente: si comincia il venerdì con l’inaugurazione alle ore 17,00 e la degustazione di ciapinabò con la bagna caôda sino in tarda serata, si prosegue sabato con l’allestimento della Mostra bovina di razza Frisona, con i laboratori gastronomici e gli stand aperti sino a mezzanotte, per concludere domenica con la tradizionale “transumanza” e le degustazioni dei “Ciafrit” e dei numerosi piatti al ciapinabò







Sito del comune: http://www.comune.carignano.to.it