comuni italiani

Giro d'Italia, Ultima tappa a Roma


Lazio >>

Giro d'Italia 2009, 21^ ed Ultima Tappa a Roma




Giro d'Italia

21^ tappa del Giro d'Italia 2009 di ciclismo con traguardo a Roma dopo 21 Km di Cronometro individuale del 31 maggio 2009

"Poter ospitare la tappa finale del Giro d'Italia, il prossimo 31 maggio nell'anno in cui la corsa ciclistica italiana per eccellenza festeggia il suo primo centenario, è per Roma motivo di grande soddisfazione.

Questo anniversario coincide con i primi cento anni dalla pubblicazione del 'Manifesto Futurista', che la Capitale ricorderà con manifestazioni e iniziative. Ci piacerebbe, in questo contesto, far si che la bicicletta diventi l'emblema della velocità, quella stessa esaltata da grandi intellettuali come Marinetti e Boccioni e che nel ciclismo si raggiunge attraverso la passione, il sacrificio e la fatica".

E' quanto dichiara, in una nota, Alessandro Cochi, delegato per lo sport del sindaco del Comune di Roma, Gianni Alemanno. "Mi sento di rivolgere, inoltre, un pensiero particolare a Milano, la città natale e simbolo del Giro d'Italia - prosegue Cochi - con la quale quest'anno saremo legati da un ideale gemellaggio sportivo. Il mese di maggio sarà per Roma all'insegna dei grandi eventi internazionali, tra i quali compare anche la finale della Champions League 2009, che avverrà dopo il Sei Nazioni e gli Internazionali riveduti e ampliati, la Maratona di Roma, l' Europeo di Beach Soccer, in attesa poi dei Mondiali di Nuoto di luglio e quelli futuri di Baseball e Volley nel 2010. E' questo il primo passo per far si che Roma torni ad essere capitale mondiale dello sport, attraverso la promozione, la partecipazione e anche il rilancio della pratica sportiva di base"




L'ultima cronometro del Giro d'Italia 2009 partirà da Piazza Venezia fino a via dei Fori Imperiali, passando vicino al Colosseo, per un totale di 17 svolte senza nessuna curva pericolosa a gomito. 4 km di leggera salita nella prima parte poi giù con velocità altissime per una prova che premierà non solo i cronometristi di razza ma anche i fondisti con ancora qualche goccia di carburante dopo 3 settimane di giro.

Conclusione spettacolare dei primi cento anni, base straordinaria dalla quale ripartire per altri cento anni, di una grande e sempre emozionante storia quale è stato, è e sarà il Giro d’Italia.





Info: http://www.comune.roma.it