comuni italiani

Frosinone


Lazio >>

Comune di Frosinone

Lazio

Frosinone, città e provincia

Città del Lazio, capoluogo di provincia con 42.153 abitanti al 1° gennaio 1974, nella Ciociaria, situata a 291 m di altezza alle falde dei monti Ernici. Importante mercato agricolo e di bestiame. Il territorio comunale, ampio 47 kmq, conta 31.155 abitanti (39.038 nel 1991).

Storia. Antica città volsca (Frusino), nel 306 a. C. fu punita dai Romani per aver istigato alla ribellione gli Ernici. Ottenne di essere colonia solo nell' età imperiale. Distrutta più volte nell'Alto Medioevo, passò alla Chiesa nel sec. XIII. Fu saccheggiata dai lanzichenecchi nel 1527 e dagli Spagnoli nel 1556. Subì nel 1798 devastazioni a opera di truppe francesi; poi fece parte dello Stato pontificio fino quando, nel 1870, venne annessa all'Italia. Nel 1927, con il riordinamento amministrativo del territorio nazionale, fu eretta a capoluogo di provincia.




Provincia di Frosinone. Ampia 3239 kmq e con 422.630 abitanti nel 2005, densità 130 ab./kmq (438.661 abitanti al 1° genn. 1991, densità 135 ab./kmq). Comprende 91 comuni, occupa la parte interna del Lazio meridionale; è formata dalla valle del fiume Sacco e del corso medio del fiume Liri, estendendosi sui rilievi (Ernici, Mainarde) verso Nordest; la sua parte nordoccidentale coincide con l'antica Ciociaria.

Con circa 2000 kmq di superficie agraria è una delle regioni più favorite del Lazio: si coltivano cereali, viti, olivi, tabacco, ortaggi e frutta. Allevamento soprattutto ovino. Sfruttate le sorgenti minerali (Fiuggi), importanti cartiere (Isola del Liri), numerosi impianti idroelettrici.