comuni italiani

Festival di Castrocaro


Emilia Romagna >>

Festival di Castrocaro 2017


Riparte il Festival di Castrocaro, 54 ° edizione 2011

Il Festival di Castrocaro nasce nel 1958 e da ormai mezzo secolo continua ad andare oltre sfornando ogni anno giovani talenti. Questo concorso ha permesso a tantissimi artisti di mettersi in mostra ed imporsi non solo a livello nazionale, da Gigliola Cinquetti a Iva Zanicchi, Alice, Mino Reitano, Luca Barbarossa, Michele Zarrillo, Zucchero, Fiordaliso, Eros Ramazzotti, Laura Pausini, Nek, ed è inoltre stato un importante palcoscenico per conduttori quali Simona Ventura, Paolo Bonolis, Massimo Giletti, Gigi Sabani, Elenoire Casalegno e tanti altri…

Dal 2008 il Festival cambiato rotta con un rinnovato cast di artisti, professionisti e  tecnici. Pur continuando con l’impostazione classica di un concorso canoro con le sue audizioni,  ha aperto una finestra sul mondo,  collaborando con numerosi Festival stranieri.



Festival di Castrocaro



Il rinnovamento è stato fortemente incentivato dal Sindaco di Castrocaro, Francesca Metri, con la convinzione che un Festival debba esser l’occasione per riunire competenze, professionalità, intenti e soprattutto costituire un appuntamento da non perdere, per tutti quelli che decidono di intraprendere una carriera musicale sotto qualunque profilo. La manifestazione avrà per la prima volta, tre serate su Rai uno a partire da quest’anno.

Il sindaco Francesca Metri in quest'ottica di rinnovamento ha voluto come Patron Giuliano Casalini, che ha costituito una grande squadra di professionisti, con una grande volontà, impegno e competenza.




Come la scorsa edizione anche questa, prevede masterclass coinvolgenti sulla musica pop e sul diritto d’autore. I concorrenti dovranno partecipare alle lezioni che avranno luogo al Padiglione delle Feste, dove interverranno eccellenti nomi della musica e dello spettacolo, oltre ai docenti.

Le masterclass non possono sicuramente insegnare in così pochi incontri a costruire una carriera che necessità di anni di studio e impegno, ma sicuramente aiuta a scoprire nuovi orizzonti, anche personali.  Grazie alle masterclass può nascere la meraviglia, lo stupore, per un aspetto che si scopre di se stessi. Nel laboratorio della voce di Castrocaro, può succedere qualcosa che fuori non c’è e probabilmente si uscirà dal Festival con qualche interrogativo in più e sarà possibile comprendere che per cantare, non basta cantare o emulare quell’artista che ci piace.

I seminari costituiscono poi una risposta e un approfondimento sul lavoro dell’interprete e del cantautore. Il rapporto tra i relatori e la classe, sarà un’esperienza umana, che servirà a far emergere le “potenzialità” interpretative e tecniche in  possesso dell'aspirante cantante. La masterclass sarà invece il tempo e il luogo per capire un po’ di più la musica e valorizzare le proprie naturali caratteristiche espressive.

Quindi, il Festival di Castrocaro, nella sua rinnovata gestione, ha delineato efficacemente i suoi obiettivi: valorizzare le potenzialità artistico-musicali e costituire una possibilità, come lo è stata in passato, per chi voglia fare musica. Al tempo stesso la finestra sul mondo, già aperta nella precedente edizione si è consolidata e quindi ci sarà un Castrocaro nel mondo, sensibile agli scambi culturali con altre realtà e iniziative, prestigiose, che accompagnerà la nostra esaltante avventura.



Sito ufficiale: http://www.festivalcastrocaro.it