comuni italiani

Festa di Tutti i Santi


Eventi in Italia >> Eventi Culturali

Festa di Tutti i Santi

Festa di Ognissanti

La festa di Ognissanti, conosciuta anche come festa di Tutti i Santi, è una ricorrenza che celebra in un unico giorno la gloria e l'onore di tutti i Santi, anche quelli non canonizzati.

Ognissanti è altresì una espressione cristiana utilizzata per invocare tutti i santi e martiri del Paradiso anche quelli non noti.

La festa cattolica cade il 1º novembre di ogni anno, seguita il giorno seguente, 2 novembre dalla Commemorazione dei Defunti detta anche giorno dei morti, ed è una festività precettata che prevedeva molti anni da una veglia e un'ottava nel obsoleto calendario pre-conciliare.

La festa di Tutti i Santi celebrata anche dalla Chiesa Ortodossa d'Oriente viene celebrata la domenica successiva alla Pentecoste e quindi in chiusura del ciclo pasquale.

Le commemorazioni dei martiri, cominciarono ad esser celebrate nel IV secolo. Le prime tracce di una celebrazione generale invece fanno riferimento ad Antiochia, alla Domenica che seguiva la Pentecoste.



La data della festività fu spostata al 1º novembre in maniera che coincidesse con il Samhain, antica festa celtica del nuovo anno, dopo le richieste dei monaci irlandesi.

Papa Gregorio III scelse questa data come anniversario della consacrazione di una cappella a San Pietro alle reliquie "degli apostoli e di tutti i santi e martiri defunti in tutto il mondo". Ai tempi di Carlo Magno, la festività di Ognissanti era celebrata diffusamente.

Attualmente il giorno della festa di Ognissanti, è tradizione ricorrente far visita ai propri defunti, portando loro un fiore, tradizionalmente un crisantemo, a volte girando più cimiteri o camposanti, e l'occasione per tirare a lucido le tombe ed i loculi dei propri morti, o per dire una preghiera di fronte alle bare dei propri cari.

Tradizionalmente l'orario dei cimiteri per la festa di tutti i Santi è molto amplio con aperture straordinarie in modo da consentire a tutti di fare una visita o portare un fiore ai propri cari, recitando un rosario o una preghiera nelle cappelle dei cimiteri o in chiesa o parrocchia.

Ma il ponte dei morti, è divenuta ormai anche una festa pagana, inizia già la notte del 31 ottobre (notte di halloween) con feste nei locali e nelle discoteche, con migliaia di ragazzi che approfittando della chiusura delle scuole, fanno l'alba partecipando alle manifestazioni della notte delle streghe.

Ma il primo novembre è anche un occasione di festa in cui molti paesi e località organizzano feste, sagre, degustazioni, fiere, mostre e concerti per trascorrere in allegria qualche giorno di festa.